Sovrappeso: quanto c’entra la genetica?

Spesso in fase di check up mi trovo di fronte ad affermazioni del tipo: “le gambe così grosse le ho ereditate da mia mamma… anche lei le ha così, sicuramente è un problema genetico.

In realtà mi sono accorta di quanto il problema non sia imputabile alla genetica ma piuttosto 👉🏼 alle abitudini alimentari di tutta la famiglia.

Infatti facendo delle ricerche ho scoperto che gli studi evidenziano che solo in una minima percentuale i geni sono responsabili di questo problema e che in realtà, il sovrappeso (o obesità) è collegato allo stile di vita.

– L’abitudine di condire i cibi con olii più o meno buoni;
– l’utilizzo di prodotti confezionati e industriali;
– il consumare cibi già pronti;
– bere bibite gasate e zuccherate ai pasti

questi sono solamente alcuni esempi di come il nostro quotidiano sia influenzato negli anni.

❗Il problema è che anche il nostro palato si è abituato a questo e cambiare rotta verso uno stile di vita più salutare può diventare più complicato. Ma non impossibile!

👉🏼 Parti da piccoli accorgimenti, ad esempio iniziando dalla spesa.
✅ Quando vai al supermercato cerca di prendere l’indispensabile senza cedere alla tentazione di prendere le solite cose e magari prova a buttare un occhio alle etichette per capire quanti zuccheri siano contenuti nella confezione di cibo che stai per acquistare.

✅ Scegli sempre il prodotto fresco. E’ vero che le buste di insalata pronta fanno gola vista la praticità ma spesso a rimetterci è la qualità. Le vitamine, i sali minerali, le fibre stesse contenute nei alimenti si riducono più velocemente nei cibi pronti o con lunga scadenza e subiscono un processo di conservazione che ovviamente ne altera la qualità.

✅ Se sei abituata ad accompagnare i pasti con le bibite tanto che ti risulta difficile eliminarle, concediti solo un bicchiere premio a pasto. Per il resto del pranzo e della cena invece consuma acqua vedrai che dopo ti sentirai molto meno gonfia.

✅ Prepara prima i tuoi piatti. Molto spesso le mense o i ristoranti abbondano con i condimenti, se riesci prepara tu il tuo pranzo per l’ufficio, così facendo deciderai tu le quantità della porzione e la qualità del condimento.

✅ Appuntanti su un quaderno o sul telefono quello che mangi durante la settimana in modo da poter valutare le tue abitudini (tendenzialmente mangiamo sempre quelle cose) e tracciare i vari miglioramenti che farai nel corso dei mesi.

Buon cambiamento!

Da donna a donna,
Francesca

 

Usiamo i cookie per migliorare la fruizione del sito: proseguendo acconsenti al loro utilizzo.